Skip to Content

Category Archives: News

6 COSE CHE NON SAPEVI SUL RICICLO DEI RIFIUTI

Una tonnellata di carta equivale a 15 alberi abbattuti, 440.000 litri di acqua e 7.600 KWh di energia elettrica consumate.

Vi proponiamo una lista sintetica ma esaustiva delle cose da sapere sui rifiuti e il loro riciclo in Italia.*

riciclo-rifiuti  riciclo-rifiuti  riciclo-rifiuti

1.

Almeno in Italia, si producono in media quasi 500 kg di rifiuti urbani all’anno. Il 52% di questi viene sottoposto a compostaggio e riciclaggio.

2.

Il riciclo di 1000 tonnellate di plastica fa risparmiare 3500 tonnellate di petrolio ed evita la produzione di 6,9 milioni di tonnellate di CO2.

3.

Per una tonnellata di carta riciclata servono: 0 alberi, 1.800 litri di acqua, e 2.700 KWh di energia elettrica. Per produrne da zero la stessa quantità occorrono: 15 alberi, 440.000 litri di acqua e 7.600 KWh di energia

4.

Il compost di qualità derivato dal riciclo dei rifiuti umidi riduce sensibilmente l’utilizzo di fertilizzanti minerali derivati da risorse non rinnovabili

5.

Ogni anno in Italia si consumano 1.400.000.000 kg di olio vegetale. L’olio esausto è altamente inquinante ma viene ancora sversato nel lavandini, andando ad inquinare suolo e falde acquifere.

6.

Nel 2012 sono stati raccolti 958.000 kg di pneumatici esausti al giorno. Solo il 18% di essi è stato destinato ad un recupero sostenibile.

 

*Fonti: dati Istat 2016; www.adocnazionale.it 

 

0 0 Continue Reading →

SMALTIRE GLI ELETTRODOMESTICI: INFO E CONSIGLI UTILI

Dove butto la lampadina? Se sei indeciso tra l’indifferenziato e la raccolta del vetro, fermati: non è nessuno dei due.

La raccolta differenziata è un po’ il grattacapo di tutti. C’è sempre un dubbio sulla reale collocazione di un rifiuto, specie se è un rifiuto speciale come un piccolo o un grande elettrodomestico. Ecco allora una serie di informazioni e consigli utili per non sbagliare e contribuire a non danneggiare l’ambiente e la nostra salute.

Innanzitutto partiamo col chiarirci le idee: i rifiuti elettronici, anche detti RAEE, sono tutti quei rifiuti particolari costituiti da parti elettriche o elettroniche. Si tratta sia di grandi che di piccole apparecchiature che usiamo ormai quotidianamente in casa e altrove, dalla lavatrice al tostapane, dal televisore all’asciugacapelli, dalla lavastoviglie allo smartphone. Smaltire gli elettrodomestici non è cosa semplice, perché sono costituiti da sostanze tossiche e non biodegradabili che possono  provocare seri danni all’ambiente e alla salute.

smaltire-gli-elettrodomestici smaltire-gli-elettrodomestici smaltire-gli-elettrodomestici

 

Essi infatti vengono differenziati per tipo di impiego e di trattamento cui verranno sottoposti a fine vita, allo scopo di recuperare, in tutta sicurezza, le componenti riciclabili e di smaltire correttamente tutte quelle che non possono essere riutilizzate. Smaltire gli elettrodomestici ha un costo di gestione abbastanza elevato e presuppone il possesso di competenze specifiche da parte degli operatori. I RAEE si suddividono in:

R1 >>> Freddo e Clima: condizionatori, congelatori, frigoriferi, ecc.

R2 >>> Grandi bianchi: lavatrici, lavastoviglie, forni a microonde, ecc.

R3 >>> TV e Monitor: vecchi shermi, schermi a LED, al plasma, ecc.

R4 >>> Tutte le apparecchiature fuori da altri raggruppamenti: aspirapolvere, ferro da stiro, friggitrice, frullatore, telefono cellulare, stampante, fax, mouse, tastiera, ecc.

R5 >>> Sorgenti luminose: lampade che contengono a incandescenza), tubi al neon, lampade a risparmio energetico, a vapori di mercurio, sodio, ioduri, o sotto vuoto.

Insomma, l’importanza di differenziare bene questi prodotti è molto chiara. Ora vediamo concretamente come fare.

L’ERRORE DA EVITARE

Una cosa è certa: i RAEE non vanno gettati in casa, ma presso le isole ecologiche dei vari Comuni di residenza che, in molti casi, predispongono anche il ritiro a domicilio. In caso di acquisto di un nuovo apparecchio, ad esempio un grande elettrodomestico, il vecchio può essere rivalutato come usato e ritirato dal rivenditore (per conto dell’azienda produttrice).

Inoltre la normativa ‘Uno contro uno’ (D.Lgs. 49/2014) stabilisce che il consumatore che intende acquistare un nuovo elettrodomestico, ha il diritto di restituire gratuitamente il vecchio e il rivenditore ha l’obbligo di ritirarlo accordandosi per la consegna o per il ritiro presso il centro di raccolta più vicino. Questo diritto è esercitabile anche per gli acquisti online.

E I PICCOLI APPARECCHI?

Tutti gli apparecchi di grandezza inferiore ai 25 cm, come ad esempio lo smartphone, possono essere consegnati nei punti vendita gratuitamente, senza l’obbligo di acquisto di un bene equivalente o di un corrispettivo economico. In particolare, i grandi negozi hanno l’obbligo di ritirare i piccoli apparecchi; quelli più piccoli o online hanno facoltà di non prenderli in consegna. 

DOVE TROVARE L’ISOLA ECOLOGICA PIÙ VICINA?

Vi segnaliamo il sito Ecolamp dove sono elencate tutte le isole ecologiche presenti in Italia divise per Regione. Trova quella più vicina a te!

 

0 0 Continue Reading →

Benevento è la mia città!

Benevento è la mia città, MIWA è la mia energia!

Benevento è la mia città, MIWA è la mia energia!

Pubblicato da MIWA Energia su Lunedì 5 settembre 2016

 

Abbiamo scelto un modo diverso per farci pubblicità a Benevento. Abbiamo scelto l’energia del movimento, quello urbano. Abbiamo scelto di valorizzare la nostra brand image e la nostra visibilità attraverso un supporto differente, mobile (che non ha a che fare con la telefonia!). Mobile su quattro ruote. Abbiamo scelto un autobus urbano che viaggia per la città, collega posti e persone ed è visibile a tutti. Per realizzare questa attività di comunicazione ci siamo affidati all’agenzia Yolo Plus che ha pensato all’intera brandizzazione del veicolo in tutte le sue parti. Dalla testata posteriore alle fiancate alle testate superiori laterali. Miwa Energia viaggia su un veicolo che compie un lungo percorso cittadino portando a spasso il brand.

  

In particolar modo, sulle fiancate sono state inserite, in immagine coordinata, il claim della campagna “Benevento è la mia città, Miwa è la mia energia” e il logo de brand con i riferimenti social. Sulla testata posteriore e su parte di quella laterale i volti delle persone comuni che incarnano l’identità della campagna: le persone in cui Miwa si è voluta immedesimare e verso cui è rivolta la pubblicità a Benevento. L’intera strategia di comunicazione è affidata anche all’attività social volta a promuovere lo spot video della campagna che finora ha raccolto simpatie e successo tra gli spettatori. La campagna offline sarà anche integrata da maxi-affissioni e passaggi spot in TV e nel principale multisala di Benevento.

0 0 Continue Reading →

Cosa sono i contabilizzatori di calore

COSA SONO E COME FUNZIONANO I CONTABILIZZATORI DI CALORE?

Sembra anacronistico parlare di calore e riscaldamento nei mesi più caldi dell’anno, tuttavia i termini di legge prevedeno una scadenza improrogabile al 30 giugno, salvo eccezioni, per quei sistemi tecnicamente definiti contabilizzatori di calore. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire innanzitutto di cosa stiamo parlando. I ripartitori di calore sono strumenti di termoregolazione che consentono di gestire automaticamente la temperatura in ogni unità immobiliare suddividendo le spese secondo i singoli consumi effettivi. Sono obbligatori per i condomini e consentono, come anticipato, di garantire una corretta divisione delle spese di riscaldamento. Come funzionano? Semplice: appena un ambiente inizia lentamente a riscaldarsi, la valvola termostatica comincia a a chiudersi diminuendo la quantità di energia assorbita da quel determinato radiatore.

In questo modo, il ripartitore dei consumi registrerà un calo del consumo. A differenza dal sistema di

 

riscaldamento centralizzato, l’adozione dei contabilizzatori di calore consentono di risparmiare il 25% di energia. Esistono due tipologie di impianti di termoregolazione: diretti, particolarmente utilizzati per i condomini degli anni ’90 con un sistema di distribuzione orizzontale e gli impianti indiretti, per gli edifici fine anni 80 che prevedono impianti a colonne e distribuzione verticale: in questo caso infatti i condomini non dispongono di un “ingresso di derivazione” individuale per ogni unità abitativa.

RIPARTITORI DI CALORE: COSA PREVEDE LA LEGGE?

Secondo il Dlgs 102/2014 dedicato a condomini ed edifici polifunzionali il termine di scadenza, salvo proroghe, è fissato per il 30 giugno 2017. A partire dal 1° luglio diverranno operative le sanzioni (assai severe: multa tra le 500 e le 2.500 euro a unità immobiliare per il proprietario inottemperante). Durante la prima stagione termica successiva all’installazione sarà possibile ripartire le spese secondo i millesimi di proprietà. In seguito secondo i consumi effettivi in base a quanto stabilito dall Norma Uni 10200. Nel momento in cui non sia possibile la sua applicazione  o laddove vi siano differenze di fabbisogno termico per metro quadro tra le unità immobiliari superiori al 50% si attribuirà almeno il 70% della spesa energetica ai consumi volontari, il rimanente ripartito secondo un parametro deciso dall’assemblea. Qualora l’installazione di sistemi di contabilizzazione di calore non sia tecnicamente possibile, o non sia economicamente conveniente, una relazione tecnica garantirà la possibilità di non osservare l’obbligo. In mancanza di una proroga ulteriore, dal 1° luglio sarà problematica la posizione anche per quanti, in condominio, hanno deliberato ma non si sono ancora adeguati alla installazione dei contabilizzatori di calore. Il Ministero ha infatti specificato che non è sufficiente aver deliberato i lavori, ma è necessario averli effettivamente realizzati entro il 30 giugno 2017. Diversa la questione per il bonus elettrico: tempi e modalità differenti per la sua richiesta ma risparmio sicuro e vantaggioso per i nuclei familiari.

0 0 Continue Reading →

Con Miwa Energia e Artistica srl il fotovoltaico a casa tua!

Energia rinnovabile: da oggi il fotovoltaico è alla portata di tutti.

Di energie rinnovabili se ne parla da tempo, ma negli ambienti domestici è un’abitudine di consumo ancora poco radicata. Noi di Miwa Energia puntiamo ad un orizzonte sempre più ampio e le nuove sfide legate all’ambiente ci stimolano verso questa direzione. Ecco che vi presentiamo la partnership stretta con Artistica Srl di Benevento per promuovere ed incentivare il passaggio all’energia solare e un consumo più consapevole.

Con Miwa Energia e Artistica Srl, sfruttare l’energia solare è facile e conveniente.

Artistica Srl è un punto di riferimento a Benevento per il settore illuminazione e materiale elettrico, forte anche dell’esperienza in installazioni industriali e illuminazione pubblica. Grazie alla partnership con questo importante attore locale, da oggi il fotovoltaico domestico non è più inaccessibile, anzi è semplice e conveniente. Scopri come!

Tutto in bolletta, poco per volta.

L’impianto fotovoltaico permette di “catturare” l’energia solare e di trasformarla in energia elettrica in maniera del tutto ecologica, senza sprigionare, cioè, emissioni nocive.

Da oggi potrai installare un impianto fotovoltaico a casa tua, risparmiando in bolletta e non inquinando l’ambiente. Grazie alla partnership Miwa Energia – Artistica Srl:

  • posa in opera
  • fornitura
  • manutenzione impianto 

possono essere pagati A RATE direttamente IN BOLLETTA!

Gli impianti tra i quali puoi scegliere e per i quali potrai usufruire della detrazione fiscale al 50% sono:

  • 3 kW –> 1300 € a kW
  • 4,5 kW –> 1250 € a kW
  • 6 kW –> 1200 € a  kW

Un orizzonte di energia pulita con Miwa Energia.

Passare ad un consumo sostenibile e più consapevole è davvero possibile. Che tu sia già Cliente Miwa o hai intenzione di unirti alla rete di 10.000 utenti in tutta Italia, oggi avrai un’opzione in più per la tua casa, con le agevolazioni e l’assistenza di sempre.

Contattaci e installa il tuo fotovoltaico domestico!

0 0 Continue Reading →

Da oggi puoi pagare anche con il POS

UNA NOVITA’ NEGLI STORE MIWA: PAGHI ANCHE CON IL POS IN MODO RAPIDO E SICURO.

Il Pos è quello strumento che permette di effettuare soluzioni di pagamento elettronico dopo l’avvento di bancomat e carte prepagate. Una vera e propria rivoluzione che ha portato tantissimi vantaggi, riducendo i tempi di attesa e rendendo i pagamenti più rapidi e sicuri. Anche negli store Miwa potrai finalmente godere di questa funzionalità!

Pagare con il Pos è senza dubbio diventata una comodità irrinunciabile, non solo per gli acquisti online, ma anche per quelli nei negozi. Per questo negli store Miwa di Olgiate Comasco, Bussolengo, Benevento e Apice da oggi troverai il Pos per effettuare le tue transazioni in modo rapido e sicuro.

Miwa Energia, l’orizzonte gas e luce più vicino a te!

0 0 Continue Reading →

Clienti Miwa: 10.000 clienti soddisfatti

Con più di 10 mila utenti gas e luce, ci avviciniamo sempre più al nostro obiettivo: un orizzonte di clienti soddisfatti. Questo perché il Cliente è al centro della nostra Mission e ha dato forma a tutta la nostra politica aziendale. Crediamo fortemente che un cliente soddisfatto non sia semplicemente il frutto di condizioni economiche vantaggiose, ma di un lavoro di trasparenza, di assistenza continua e di ottimizzazione dei servizi. Con oltre 260 Comuni serviti, 12 sedi operative (la prossima in arrivo a Benevento) e vent’anni di esperienza, la Casa Blu dell’Energia si conferma un importante punto di riferimento in tutto il territorio nazionale per la fornitura di gas e luce.

CHI SONO I CLIENTI MIWA ENERGIA

I clienti Miwa Energia sono persone che hanno scelto un consumo di energia consapevole. Hanno scelto di godere dei vantaggi gas e luce, non solo in termini economici, ma anche logistici e relazionali. Miwa Energia è tutto questo per i suoi Clienti:

  • trasparenza
  • semplificazione
  • assistenza

 

I nostri prezzi competitivi si accompagnano a tariffe personalizzate, letture certe, nessun costo aggiuntivo per passaggio operatore e numero verde sempre attivo. Ci impegniamo a garantire promozioni vantaggiose per i nostri utenti e a facilitare la gestione dei loro consumi con lo sportello online e la nuova app per smartphone grazie ai quali è possibile:

  • pagare le fatture online
  • monitorare i consumi
  • consultare l’archivio delle fatture

NUOVI ORIZZONTI: GAS E LUCE, ENERGIA E AFFIDABILITÀ

I clienti Miwa Energia sono la nostra forza. 10 mila utenti ci danno la spinta a credere nell’efficienza del nostro lavoro e nella validità della nostra mission. Il mercato dell’energia è ricco di opportunità: 10 mila persone che ci hanno scelto sono un traguardo fondamentale e uno sprone ad essere ancora più affidabili: è questo il nostro modo di essergli grati. Vogliamo fare crescere ancora di più la nostra energia, la nostra rete: entra a farne parte anche tu!

Visita il nostro sito e leggi di tutti i nostri vantaggi, oppure chiama il nostro numero verde e parla direttamente con un nostro operatore.

Informati, scopri, scegli!

0 0 Continue Reading →

Etichetta energetica elettrodomestici nel 2018, ancora più user-friendly

ETICHETTA ENERGETICA DEGLI ELETTRODOMESTICI: NEL 2018 ANCORA PIÙ USER FRIENDLY.

Il consumo energetico in ambito domestico è un argomento che sta sempre più a cuore agli utenti, sia per ciò che riguarda il rispetto dell’ambiente che il risparmio in bolletta. Evitare gli sprechi prevede una serie di gesti quotidiani e azioni come la scelta degli elettrodomestici possibilmente ad alta efficienza energetica.

Per questo ci viene in aiuto l’etichetta, introdotta negli anni ’90 e che rappresenta una sorta di carta di identità che ogni elettrodomestico, dal più piccolo al più grande, deve avere.

Questa misura, introdotta dalla Direttiva Europea 92/7/CE si è rivelata necessaria all’indomani dell’adeguamento degli apparecchi elettrici a degli standard energetici più efficienti e meno inquinanti aspetti che in precedenza non erano noti ai consumatori, sempre più attenti e desiderosi di essere informati sui propri acquisti.

L’etichetta ci permette di ottenere molte informazioni sul prodotto che stiamo per acquistare, da quelle tecniche a quelle relative alla performance energetica, dati indispensabili per un acquisto consapevole.

Oggi le etichette sono diventate molto più semplici da leggere e interpretare rispetto al passato. In precedenza erano divise in sezioni, ognuna delle quali riportava informazioni scritte relative a marchio, classe energetica, consumi, capacità di carico e rumorosità. Questi dati sono rimasti in parte inalterati e riorganizzati in una modalità di lettura molto più intuitiva e veloce.

Vediamo cosa è cambiato.

La prima sezione dell’etichetta prevede sempre l’indicazione del marchio e del modello dell’elettrodomestico.

Le classi energetiche che ripartiscono gli apparecchi in base ai consumi sono passate da A a G ad A a D con l’indicazione di livelli superiori alla classe A (A+, A++ e A+++) per i frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, forni, ecc.  Sono rimasti inalterati i colori associati alle lettere, dal verde per gli apparecchi più efficienti al rosso per quelli più dispendiosi.

Le informazioni scritte sulle caratteristiche tecniche sono state trasformate in icone che suggeriscono la capacità di carico e il livello di rumorosità dell’elettrodomestico. Rimane anche, ovviamente, l’indicazione del consumo annuo e, in alcuni casi, per ciclo, espresso in kilowattora, anche se va ricordato che è una stima calcolata in base all’utilizzo dell’apparecchio in condizioni ottimali, quindi, il consumo reale potrebbe variare.

Le etichette devono essere esposte in maniera visibile e devono essere presenti anche sul materiale pubblicitario sia cartaceo che digitale.

0 0 Continue Reading →

Come ridurre i costi energetici

Ridurre i costi energetici: breve guida pratica

Voglio risparmiare, voglio risparmiare, voglio risparmiare. Ce lo ripetiamo come un mantra dal momento in cui prendiamo visione della bolletta. Quel preciso momento in cui mettiamo al centro della nostra vita i buoni propositi. Ma dove concentrarli, questi buoni propositi, per risparmiare davvero sui consumi elettrici? Oggi vi sveliamo qualche banale trucco.

Gran parte degli sprechi nel settore elettrico sono correlati alla scelta e all’uso degli elettrodomestici. Troppo spesso si sottovaluta l’importanza dell’etichetta elettrica e si acquistano apparecchi obsoleti, che consumano grandi quantità di energia, perché magari hanno un costo basso. Un costo più basso che poi si sconta puntualmente in bolletta.

Altro aspetto da tenere ben presente è quello relativo all’ottimizzazione della tensione. Questo è possibile grazie all’installazione di dispositivi elettronici che si applicano all’impianto elettrico e che consentono di risparmiare energia allungando anche la vita agli elettrodomestici. Gli elettrodomestici funzionano solitamente con una tensione variabile che va tra i 207 e 253 volt, con i distributori di energia elettrica che erogano tensioni spesso superiori a 230 volt. Dunque può capitare che si generi un eccessivo riscaldamento e vibrazioni che possono stressare le apparecchiature.

E’ tutto? Forse, alla prossima puntata!

0 0 Continue Reading →

I cambiamenti climatici mondiali ed il ruolo del gas

CAMBIAMENTI CLIMATICI NEL MONDO: IL GAS RESTA UNO FRA I COMBUSTIBILI MENO DANNOSI

 

Il tema dei cambiamenti climatici mondiali resta uno dei più discussi e a tratti uno dei più controversi. Spesso si alternano inesattezze sulla dannosità dei combustiblii fossili che sono alla base del cambio di clima. Il gas naturale resta ad esempio uno dei più bersagliati ma al tempo stesso il meno dannoso e quello ideale per realizzare un ponte verso un futuro low-carbon.

In base alle statistiche pubblicate dall’Amministrazione per l’Informazione sull’Energia della UE (EIA), il gas naturale resta il combustibile con le minori emissioni di biossido di carbonio (CO2) nel momento in cui viene bruciato per la produzione di energia elettrica, sia essa per uso abitativo o aziendale, per fini industriali, nei trasporti o in agricoltura. In definitiva il gas naturale sembra essere la scelta migliore per soddisfare la crescente richiesa di energia che attualmente non può essere sopperita in maniera esaustiva da fonti rinnovabili. Il futuro sembra più che altro uno scenario remoto e piuttosto lontano dall’indipendenza da fonti energetiche: il mondo non è ancora pronto ad abbandonare completamente i combustibili fossili. Il gas naturale resta l’opzione pià conveniente in termini di costi economici e ambientali al punto tale da non poter essere considerato una delle cause dei cambiamenti climatici nel mondo. Il gas naturale è peraltro la risorsa più cospicua a livello plamnetario, anche in seguito alle recenti scoperte di giacimenti nel bacino est mediterraneo di Zhor. Il suo ruolo nel mix energetico futuro sembra essere strategico e determinante.

Il rapporto del World Energy Council rivela che il gas naturale rappresenterà uno strumento sempre più utile per ridurre le emissioni di gas serra e rallentare i cambiamenti climatici nel mondo provenienti dalla produzione di energia elettrica. Considerando il futuro mix energetico mondiale in un’economia a bassa intensità di carbonio, il gas possiede un ruolo naturale di ponte, tanto più se utilizzato con modalità sempre più pulite ed efficienti che limitano le emissioni ancor più di quanto conseguito fino ad ora.

La convenienza del gas naturale si unisce inoltre alla convenienza del prezzo. Secondo un rapporto del 2014 “Sussidi e costi dell’energia nella UE ” gli analisti hanno calcolato il costo normalizzato della produzione di elettricità (LCOE) e calore (LCOH)in base al quale il gas è risultato essere la sesta opzione più conveniente, fra le 15 fonti energetiche valutate, sia rinnovabili sia fossili.

0 0 Continue Reading →