Un sandwich di LED per smartphone e TV – Miwa Energia | Fornitura gas ed energia elettrica in Italia

Un sandwich di LED per smartphone e TV

Led bidimensionali

Non c’è solo l’illuminazione a LED. Non esistono solo lampade e lampadine con questa tecnologia innovativa che ormai invade il mercato con i suoi effetti benefici. Il LED acquista nuovi segmenti di operatività. Lo fa nell’elettronica di consumo grazie a nuovi formati: i LED sottili come atomi definiti “bidimensionali“.

L’innovazione viene trattata su Nature Materials, da un gruppo dell’Università di Manchester. Il portavoce autorevole del manipolo di studiosi è Kostya Novoselov, premiato nel 2010 con il Nobel per la scoperta del grafene. Novoselov è l’incubatore della nuova idea e della nuova applicazione della tecnologia LED.

I ricercatori hanno infatti creato un dispositivo di fogli dallo spessore di un atomo, unito ad altri materiali di due dimensioni. Ne è venuto fuori un sandwich composto da sottilissimi strati di materiali diversi che non supera i quaranta atomi di spessore. Il LED bidimensionale.

Quale futuro per un’innovazione tecnologica simile? Sembra che il LED concepito in questo formato possa essere utilizzato per smartphone e TV. L’emissione di luce avviene tra i punti di contatto degli strati bidimensionali e che le prestazioni siano simili a quelli dei dispositivi già esistenti sul mercato.

Stiamo assistendo ad una diffusione del LED anche in altri settori della tecnologia? Dopo il trinomio risparmio, design e gradevolezza estetica negli ambienti domestici avremo un nuovo legame, squisitamente più tecnico? Lo sapremo presto. Quel che è certo, è che la scienza non resta mai a guardare.

Miwaenergia

.

View admin Posts

Leave us a comment

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Linkedin