GAS: quali sono le regole da ricordare per la sicurezza domestica? – Miwa Energia | Fornitura gas ed energia elettrica in Italia

GAS: quali sono le regole da ricordare per la sicurezza domestica?

Gas e sicurezza domesticaSicurezza gas: un tema ampiamente regolamentato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con opportune delibere volte a evitare pericoli e problemi domestici. Con le delibere 236/00 e 168/04 e s.m.i si disciplina la sicurezza nella distribuzione del gas fino ai contatori dei clienti, mentre le attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas sono regolamentate con la delibera 40/04 (sicurezza post contatore).

Ma quali sono le regole in tema di gas e sicurezza domestica da tenere in considerazione per ovviare a piccoli e grandi problemi che possono scaturire dalla fornitura? Ecco un primo elenco di consigli preziosi e di procedure da seguire che il blog Miwa Energia dedica ai propri clienti.

1) Il rubinetto generale del gas deve restare chiuso quando non si fa uso del gas, soprattutto quando non c’è nessuno in casa, per brevi o lunghi periodi;

2) Per garantire l’utilizzo sicuro di apparecchi a gas che prevedono lo scarico dei fumi prodotti della combustione del gas, è indispensabile una buona aerazione dei locali ed uno scarico efficiente all’esterno, preferibilmente mediante una canna fumaria che agevoli la sicurezza domestica in tema di gas;

3) Lo scarico diretto nell’atmosfera è consentito solo in casi particolari ovvero dove non è possibile rispettare quei regolamenti comunali che prevedono lo scarico dei fumi oltre il tetto. L’impianto deve sempre rispettare le normative vigenti. Per una corretta installazione è opportuno rivolgersi a personale qualificato;

4)  Tipo e dimensioni della canna fumaria devono rispettare le norme UNI-CIG. E’ necessario installare la canna fumaria secondo le norme vigenti. E’ obbligatoria sottoporla a controlli periodici. La canna fumaria, se non è perfettamente pulita infatti, rilascia nell’atmosfera particelle solide che inquinano l’aria all’interno della casa. In tal caso la canna fumaria potrebbe ostruirsi e diventare estremamente pericolosa. E’ questo uno dei temi più importanti in tema di gas e sicurezza domestica.

5) Il tubo del gas deve essere di gomma e collegato alla cucina e al “rubinetto porta-gomma” con fascette metalliche. Le norme UNI-CIG 7140 stabiliscono la sua lunghezza, compresa tra 40 e 150 centimetri, e la presenza del brand produtore: in pratica il tubo deve essere marchiato ogni 40 centimetri con il nome e la sigla del fabbricante, con l’aggiuna dell’anno limite di impiego, delle misure del diametro interno e il riferimento alla norma UNI-CIG. E’ opportuno verificare periodicamente l’integrità del tubo di gomma e sostituirlo appena comincia a usurarsi e, in ogni caso, non oltre la “data di scadenza” indicata. E’ necessario inoltre controllare che non sia a contatto con nessuna fonte di calore e che non abbia “strozzature”. Se l’impianto di cottura è ad “incasso” il tubo deve essere obbligatoriamente di metallo e non di gomma;

Terminiamo la prima parte delle regole e delle procedure in tema di gas e sicurezza domestica. Nel prossimo articolo del nostro blog elencheremo le altre preziose informazioni sulla sicurezza gas, il combustibile invisibile che riempie le nostre vite.

Miwaenergia

.

View admin Posts

Leave us a comment

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Linkedin