COME RICHIEDERE IL BONUS ENERGIA ELETTRICA E RISPARMIARE CON CERTEZZA – Miwa Energia | Fornitura gas ed energia elettrica in Italia
COME RICHIEDERE IL BONUS ENERGIA ELETTRICA E RISPARMIARE CON CERTEZZA

COME RICHIEDERE IL BONUS ENERGIA ELETTRICA E RISPARMIARE CON CERTEZZA

C’è un modo sicuro per poter risparmiare sull’energia. Una modalità sostanzialmente definita per legge, pertanto indscutibile ed efficace. Lo ha stabilito il Ministero dello Sviluppo Economico a partire dal 2016 con le modifiche al bonus elettrico, prima ancora definita dal decreto interministeriale del 28 dicembre 2007. Stiamo parlando appunto del bonus elettrico che genera da solo, per le famiglie italiane, uno sconto annuale sulle bollette dell’elettricità. Uno sconto che nel 2017 è passato dal 20% al 30%. Questa modalità effettivamente vvntaggiosa per tutti gi utenti non sembra essere particolarmente sfruttata dai consumatori: recentemente infatti i deputati del M5S hanno indetto una conferenza stampa per comunicare alcuni dati importanti, ovvero che su 3,5 milioni di famiglie che avrebbero diritto al bonus sulla bolletta elettrica solo il 34% ne usufruisce e vi accedede. Di questi il 30% non ha rinnovato la richiesta del bonus per l’anno in corso. In pratica parliamo di un bonus sell’elettricità potenziale che non consente realmente di risparmiare durante i 365 giorni. Quali sono le ragioni?

Le motivazioni che risiedono alla base della mancata presentazione della richiesta riguardano sostanzialmente la poca informazione e la troppa burocrazia. Con maggiore consapevolezza da parte dei consumatori sarebbe possibile risparmiare da 112 a 165 euro per le bollette elettriche. Purtroppo i dati oggi parlano di un 47% per cui non ci sono informazioni sul bonus, mentre il 39% sdegli intervistati sostiene che accedervi è complesso o molto complesso. Vediamo allora come richiedere il bonus energia elettrica per alleggerire la bolletta.

COME RICHIEDERE IL BONUS ENERGIA ELETTRICA: I REQUISITI

Per accedere al bonus energia elettrica in maniera semplice ed efficace abbiamo elaborato un piccolo prospetto riassuntivo dedicato ai nostri consumatori. Prendi appunti, salva i contenuti e condividi l’articolo per favorire la diffusione delle informazioni che, come anticipato in precedenza, presentano lacune di conoscenza piuttosto ampie tra i consumatori. Ecco i punti da conoscere. Per ottenere il bonus energia elettrica sarà necessario innanzitutto:

– aver stipulato un contratto di fornitura del servizio di energia elettrica domestica fino a 3 kW per nuclei famigliari composti al massimo da 4 membri e fino a 4,5 kW per nuclei famigliari con più di 4 membri;
– avere un indicatore ISEE non superiore ai 7.500 euro e fino a 3 figli a carico o non superiore ai 20.000 euro e più di 3 figli a carico;
– nella propria abitazione accolgono un malato grave che necessita di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Ricordiamo che la richiesta del bonus elettrico può essere trasmessa anche per via telematica con le modalità stabilite dall’Autorità per l’Energia in accordo con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci). Per quanto concerne invece gli indicatori ISEE, le associazioni dei consumatori chiedono di innalzare la soglia ISEE per poter accedere al bonus dagli attuali 8.107,5 a 11.000 euro, di modificare i criteri di calcolo dell’ISEE, ad esempio escludendo il valore dell’abitazione di residenza e le pensioni di invalidità, e inserendo nel calcolo altre spese familiari certificate.


Come-ottenere-bosnus-elettrico


COME OTTENERE IL BONUS ENERGIA ELETTRICA: MODALITA’DI RICHIESTA

Per ottenere il Bonus Energia è fondamentale presentare l’apposita domanda presso il proprio Comune di residenza o presso un ente diverso designato dal Comune stesso. La domanda deve essere contenere necessariamente:

– documento d’identità
– modulo A compilato, scaricabile sul sito dell’Aeeg
– modulo ISEE in corso di validità
– allegato CF relativo alla composizione del proprio nucleo famigliare
– allegato FN per nuclei famigliari con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE compreso fra i 7.500 e i 20.000 euro
– an caso di delega, modulo D

Richiedere il Bonus energia elettrica è un diritto dei consumatori. Per contro può essere considerato anche un dovere personale e familiare perchè permette di usufruire di una forma di sconto distribuita su base annua da destinare ad esigenze personali di ogni tipo. Miwa Energia ha stimato l’ammontare del risparmio imputabile ai singoli nuclei familiari che possono essere consultati alla pagina del Bonus Energia Elettrica. Anticipiamo già da subito che il risparmio può superare in 150 euro. Un’altra soluzione invece che possiamo consigliare ai consumatori è usufruire di un mese totalmente gratis, in maniera facile, semplice e veloce. Scoprilo con un click e buon risparmio a tutti!

Miwaenergia

.

View admin Posts
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Linkedin